"Non capisco l'arte contemporanea" a Lecce


Sfido chiunque a dare una definizione chiara e concisa dell'arte contemporanea...e credo che sarebbero in pochi a raccogliere il guanto. C'è una specie di interdetto riguardo agli sviluppi contemporanei di uno dei "settori" nei quali abbiamo eccelso per secoli, un'incapacità di comprensione che spinge spesso ad un distacco ed in certi casi persino al rifiuto. Per ovviare a tale risultato, instillando già nelle più giovani generazioni il desiderio di scoperta, è nato il progetto "Non capisco l'arte contemporanea". Si tratta di una vera e propria iniziativa di "educazione estetica", destinata agli studenti delle scuole salentine, promossa dagli assessorati alla Cultura e alle Politiche educative della Provincia di Lecce, in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti e i Licei "Banzi", "De Giorgi", "Palmieri" e "Virgilio" di Lecce.

L'evento, il cui titolo è ispirato alla dichiarazione dell'ex-ministro della cultura Sandro Bondi, ed articolato in una serie di incontri, è partito ieri con la conferenza di Marco Petroni, teorico e critico del design, Direttore culturale Fondazione Plart di Napoli, il centro dedicato alle materie plastiche del quale vi abbiamo parlato qualche tempo fa, e continuerà con un ricco programma di interventi, fino a fine mese. I colloqui verteranno sull'opera di artisti visivi contemporanei e si susseguiranno in una specie di sottile filrouge in un unico discorso esteso sull'intero arco del XX° secolo. Jackson Pollock, Lucio Fontana, Robert Rauschenberg... Per chi fosse interessato a seguire l'evoluzione dei lavori, è disponibile un servizio di diretta streaming su SalentoWeb.Tv.

Via | otranto.biz

  • shares
  • Mail