Chris Berens: atmosfere oniriche nelle strade di Amsterdam

chris berens

Nella collettiva Selva Obscura di quest'inverno a Milano a mio parere è stato Chris Berens l'artista più incisivo con opere che spontaneamente sanno avvicinarsi al senso del soprannaturale che pervade la natura. Adesso Berens è protagonista fino al 20 Maggio di una personale alla Jaski Gallery di Amsterdam, dedicata alla sua città natale dal titolo chiaro e semplice di "Amsterdam".

Ma l'atmosfera che si respira dalle sue eteree opere è tutt'altro che una semplice rappresentazione da cartolina. Infatti le 26 opere in mostra realizzati con inchiostro e grafite su legno, evocano paesaggi onirici che confinano con la fiaba. Ciò che si respira è da una parte la tranquillità di un paesaggio antico, tipico dei pittori fiammighi e italiani del Rinascimento, dall'altra il caos di atmosfere surreali dove animali sproporzionati escono a sorpresa li dove non ce li aspetteremmo per rivelarci una verità diversa, più interiorizzata. Immagini della memoria che si mescolano a paesaggi reali.

Berens si distingue per le sue tecniche particolari: se inizialmente ha prediletto quella tradizionale dell'olio, successivamente scopre l'inchiostro che ha la capacità di asciugarsi con meno rapidità. E' proprio questa tecnica che rende le opere di Berens trasparenti e leggere e la città che fa da sfondo, Amsterdam un luogo dove tutto è possibile.

chris berens chris berens chris berens chris berens

Foto| Dal sito Jaski Art Gallery di Amsterdam

  • shares
  • Mail