Le tenere armonie e i contrasti di Anna di Prospero

Anna di Prospero
Anna di Prospero è un vero talento, e se ne sono già resi conto qualche tempo fa i colleghi di clickblog, che le hanno dedicato una lunga intervista nel "lontano 2008", quando, a soli ventuno anni, macinava già scatti piuttosto maturi e raccoglieva consensi. Ma non è finita lì. La ragazza arrivata da Sermoneta, in provincia di Latina, passata per il liceo classico cinematografico e per due anni di Scienze Storiche e Artistiche, ha accarezzato una svolta ineccepibile. Nel 2008, grazie ad una borsa di studio, sbarca nella capitale, dove segue con profitto il corso triennale di fotografia presso lo IED. E come si suol dire: "Niente sarà più come prima".

I piani si allargano, gli scenari familiari e le composizioni di più persone, lasciano il posto ad una ricerca di purezza cromatica. Le linee ed i colori diventano più netti e contrastanti, gli sfondi si arricchiscono di scenari mondiali, catturati dinanzi a luoghi simbolo di tutto il mondo. Anna prende con sé la macchina fotografica e inizia il suo personale "cammino estetico", una scoperta che metterà in causa il suo stesso corpo, soggetto artistico privilegiato di una serie di autoritratti. "Novella Francesca Woodman" degli anni '10, la cui route passa per la ricerca e la scoperta dei propri confini corporei ed emozionali e per la conseguente analisi dell'altro.


Il mio lavoro è letteralmente basato sull'autoritratto. Attualmente lavoro su due progetti principali: I am here, incentrato sulle relazioni tra i luoghi ed io e With You, sui rapporti tra gli altri e me.

Via | annadiprospero.tumblr.com

Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero
Anna di Prospero

  • shares
  • Mail