'Electric City', a Merano una retrospettiva su Dennis Oppenheim

Ci lasciava poco più d'un anno fa Dennis Oppenheim, artista imprevedibile, protagonista della 'via americana' all'arte concettuale. Merano Arte celebra il suo percorso artistico con una mostra che apre questo sabato 19 maggio e sarà visitabile per tutta l'estate (fino al 9 settembre 2012), a cura di Valerio Dehò.

In esposizione nove sculture-installazioni concepite fra gli anni ottanta e gli anni novanta, periodo particolarmente fecondo per Oppenheim, che godette di una nuova libertà espressiva nella ricerca di un nuovo approccio alla scultura. Costruzione e decostruzione diventano elementi dello stesso, complesso, equilibrio, dove albergano, non senza trasformazioni, elementi e simboli tratti dall’immaginario collettivo e dal subconscio dell'artista.

Un linguaggio non facile il suo, ma sicuramente scevro di molta di quella “criptica banalità” che ha attraversato molta contemporaneità. Una ricerca plastica sul 'movimento delle idee', un momento inafferrabile che non getta discontinuità tra la scultura e la body art o il video, territori frequentati da Dennis Hoppenheim in altre fasi della sua carriera e di cui la mostra a Merano rende testimonianza nella sezione finale.

Electric City - Denins Oppenheim a Merano
Dennis Oppenheim, Blood Breathe, 1996 Poliuretano espanso, grata di acciaio, piastre elettriche riscaldate, padelle di acciaio inossidabile, acqua, fibra di vetro, pigmenti 150 x 120 x 150 cm © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Blushing Machine, 1996 Stampi in fibra di vetro dipinta, attrezzi da giardinaggio, pinze, cornice di acciaio, luci 120 x 90 x 210 cm © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Iron Cactus, 1994 Acciaio, ferri da stiro, piante di cactus, cavo elettrico, timer 150 x 30 x 150 cm © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Two Objects, 1989 Tessuto spruzzato di colore, legno, schiuzma, tubi, motore, alluminio, cavo elettrico, timer 150 x 100 x 60 cm © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Beijing, China, Photo M. Lam, 2008 © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Brussels, Belgium, Photo M. Repriels © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Herford, Germany Photo Marta Museum 2009 Installing -Safety Cones- 2008 © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, New York, New York Photo Ali Kepenek, 2008 © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli
Dennis Oppenheim, Warsaw, Poland Photo Ujazdoski Castle, 1993 installing Digestion © Dennis Oppenheim Studio e Galleria Fumagalli

  • shares
  • Mail