La surmodernità in un concorso a premi

SurmodernitàI giovani iscritti a Istituti d'Arte, Accademie di Belle Arti, Licei Artistici o anche Istituti di Design parificati, si sentano liberi di partecipare al concorso "I non luoghi".

Non solo nel caso si sentano particolarmente pronti ad affrontare un primo concorso a premi (e premi fino a 2000 euro), ma soprattutto in caso contrario, perché potrebbe anche essere giunto il momento di sentirsene, pronti.

Il tutto costituisce un'iniziativa insolita della Grafidea - non una galleria d'arte, ma una società di comunicazione, soprattutto pubblicitaria, con sede a Maglie (LE) - che potrebbe tradursi in un ritorno di immagine per gli organizzatori, e in uno di entusiasmo per i partecipanti.

Si tratta di rappresentare attraverso immagini fotografiche o dipinte (con la tecnica preferita da ognuno) le fonti (più che postmoderne, surmoderne, come le definiscono loro) della perdita della memoria, privata quanto collettiva, o della mancata formazione di essa. Centri commerciali, multisala, sale giochi ,e così via.

Da sito ufficiale potete scaricare un .pdf con informazioni più dettagliate e il modulo da compilare per partecipare. Iscrizioni sono aperte fino al 10 novembre 2007.

  • shares
  • Mail